Cosa fare con i resti dei gomitoli di cotone: un cestino portatutto

Immagine: foto-1


Tutti coloro che lavorano a maglia accumulano inevitabilmente dei resti di lana dopo ogni progetto: che farne? Oggi ti proponiamo di tirarli fuori dai vari cassetti in cui sono sparsi per riunirli: li ricicleremo per trasformarli in un pratico cestino che potrai utilizzare come elemento decorativo o per tenere a portata di mano chiavi, monete e tutto quel che vuoi.

Immagine: foto-2


Per questo tutorial abbiamo utilizzato un uncinetto da 5 mm e alcuni dei nostri gomitoli di cotone Pima.

Prima di iniziare assicurati di conoscere le seguenti maglie e tecniche:

– Come fare un anello magico

– Come realizzare le catenelle

– Come lavorare il punto basso

– Come fare un aumento

– Come lavorare a spirale

– Come cambiare colore

Per il tutorial abbiamo realizzato questo disegno, ma potrai utilizzare i resti di cotone come meglio credi: basterà seguire questi passi:

Fondo del cestino

Immagine: foto-3


Iniziamo il nostro cestino realizzando un anello magico con un gomitolo color menta.

Immagine: foto-4


Nel nostro anello magico lavoreremo 6 punti bassi.

Immagine: foto-5


Giro 1: fai 1 aumento in ogni maglia del giro anteriore (12 maglie in totale).

Immagine: foto-6


Giro 2: * lavora 1 punto basso e fai 1 aumento *. Ripeti da  * a * altre 5 volte (18 maglie in totale).

Immagine: foto-7


La parte del giro  che abbiamo sottolineato nel la fase precedente è la distanza che intercorre tra un aumento e l’altro; nel giro successivo dovrai lavorare 2 punti bassi, nel successivo 3   e così via fino all’ultimo giro, quando lavorerai 9 punti bassi tra un aumento e l’altro.

Lati del cestino

Immagine: foto-8


Giro 1: lavora il giro completo a punto basso.  Avrai in totale nel giro 66 maglie.

Ripeti il giro 1 altre due volte.

Immagine: foto-9


Giro 4: iniziamo ora lo schema del laterale: * lavora 5 punti bassi  nel color menta e 1 punto basso al naturale *. Ripeti da * a  * fino alla fine del giro.

Immagine: foto-10


Giro 5:  lavora 5 punti bassi in menta e 2 al naturale. Poi * 4 punti bassi in menta e 2 al naturale *. Ripeti da  * a * fino a che non rimangono 5 maglie. Lavora 4 punti bassi in menta e 1 punto basso al naturale.

Immagine: foto-11


Giro 6: comincia lavorando 1 punto basso al naturale e 4 punti bassi in menta. Poi * lavora 3 punti bassi al naturale e 3 punti bassi in menta *. Ripeti da  * a * fino alla fine del giro. Finisci lavorando 3 punti bassi in menta e 1 punto basso al naturale.

Immagine: foto-12


Giro 7: lavora 2 punti bassi al naturale e 3 punti bassi in menta. Continua  lavorando * 4 punti bassi al naturale e 2 punti bassi in menta * . Ripeti da  * a * fino a che non rimane 1 maglia. Per finire il giro lavora 1 punto basso al naturale.

Immagine: foto-13


Giro 8: lavora 3 punti bassi al naturale e 2 punti bassi in menta. Ora lavora * 5 punti bassi al naturale e 1 punto basso in menta * . Ripeti da  * a * fino a che non rimane 1 maglia.  Lavora infine 1 punto al naturale.

Immagine: foto-14


Giro 9: comincia il giro lavorando 4 punti bassi al naturale e 1 punto basso in menta. Continua il resto del giro lavorando al naturale.

Immagine: foto-15


Giro 10: lavora tutto il  giro con il color naturale a punto basso.

Immagine: foto-16


Ripeti il giro anteriore altre 12 volte.

Immagine: foto-17


Ora formeremo i manici del cestino per poterlo appendere. Quindi lavora 40 catenelle, salta 8 punti e  continua lavorando altri 25 punti bassi*. Ripeti da  * a * per formare il secondo manico.

Immagine: foto-18


Lavora altri due giri completi a punto basso.

Immagine: foto-19


Ora con un ago da lana rifinisci dove necessario perche il cestino non abbia fili allentati. Ed ecco pronto il tuo cestino! Potrai usarlo come meglio credi e appenderlo dove vuoi, alla parete o alla maniglia della porta, per conservare ciò che desideri.

Speriamo che questo tutorial ti sia risultato utile: non dimenticare di condividere i tuoi progetti pubblicandoli sui tuoi profili social con l’hashtag #weareknitters.