TWO OF WANDS

BACKGROUND

1. Definisciti in 4 frasi

R. Originaria del midwest, sono una designer di capi lavorati a maglia che vive a New York, con una passione per i capi fatti a mano moderni e alla moda. Adoro viaggiare ed espandere la mia mente, e se potessi fare solo una cosa per il resto della mia vita a parte lavorare a maglia, sceglierei di essere un’eterna studentessa, in modo da poter spendere le mie giornate imparando tutto su tutto. La mia ispirazione viene dai viaggi e dalle diverse tendenze, e solitamente inizio un determinato progetto partendo da un particolare sentimento che desidero evocare. Mi sento estremamente fortunata per il fatto di essere una designer a tempo pieno e per poter dare vita alle mie idee – non c’è niente di meglio che dare a qualcuno la possibilità di creare qualcosa di cui essere fieri,  qualcosa da poter sfruttare o regalare a chi più si ama.

2. Quando, come e perché hai iniziato a lavorare a maglia?

R. Mia madre e mia nonna mi hanno insegnato a lavorare a maglia quando ero una bambina. Adoro regalare cose fatte a mano, ed inevitabilmente ogni anno quando si avvicinava il periodo natalizio dovevano mostrarmi di nuovo come lavorare a dritto e a rovescio, ahaha. Alla fine, ovviamente, ho imparato, ed ho iniziato a prendere seriamente questo mondo e a disegnare i miei pezzi nel 2008. Poi, nel 2012, ho imparato da autodidatta come lavorare all’uncinetto.

3. Uncinetto o ferri? E perché?

R. Credo dipenda dal progetto! Mi piace lavorare a maglia per i drappeggi e le maglie che si sovrappongono l’una all’altra creando incredibili giochi di colore e design intricati. Inoltre sono più esperta nel lavoro a maglia che nell’uncinetto, quindi è lì che inevitabilmente la mia testa si ferma prima. Ma amo la velocità dell’uncinetto, e la densità e la durabilità che si ottengono per le borse e le decorazioni per la casa. Inoltre è più facile creare forme all’uncinetto, quindi si possono ottenere dei design davvero divertenti ed originali.

4. Dove vivi?

Attualmente saltello  avanti e indietro tra New York ed Upstate, vicino Woodstock.

COLLEZIONE

1. Qual è il tuo progetto preferito della tua collezione We Are Knitters?

R. È davvero una decisione difficile, ma credo il Washed Ashore Sweater. Amo davvero tutti i progetti, perché li ho disegnati pensando a capi che avrei amato indossare io stessa. Il Washed Ashore Sweater è semplicemente venuto fuori meglio di quanto potessi aspettarmi! È estremamente facile da realizzare, e la silhouette è allo stesso tempo semplice e drammatica. Si indossa con facilità su tutto, ma la sua forma unica lo rende interessante e fresco. Adoro il fatto che sia veloce da lavorare in quanto fatto all’uncinetto, ma i finti gettati fatti con gli spazi delle catenelle lo rendono drappeggiato e arioso, il che può essere complicato da ottenere con l’uncinetto. E infine, la morbidezza del cotone WAK lo rende semplicemente super cool e comodissimo! J

2. Qual è stata la tua ispirazione nel creare questa collezione?

R. Uno dei miei posti preferiti sulla terra è Tulum, in Messico. Adesso è diventata una destinazione turistica super popolare, ma io l’ho visitata la prima volta una decina di anni fa, prima che diventasse famosa.  Adoro le spiagge incontaminate proprio a due passi dalla giungla selvaggia, e nella collezione ho voluto catturare questo mix di eleganza e natura inesplorata.

3. Ti è piaciuto il cotone Pima We Are Knitters? E perché?

R. Come può non piacere! È il cotone più morbido con cui abbia mai lavorato, ed è disponibile in così tanti colori! Il cotone spesso può risultare ruvido sulle mani, soprattutto quando si lavora all’uncinetto, e questo filato ha superato ogni mia aspettativa.

WE ARE KNTTERS

1. Come hai conosciuto We Are Knitters?

R. Conosco WAK da molti anni in quanto leader nella produzione di filati moderni e alla moda, ma li ho conosciuti davvero a fondo quando hanno sponsorizzato il primo evento Our Maker Life a New York, dove sono stata una delle speaker al keynote

2. Qual è l’aspetto che preferisci di We Are Knitter?

R. Adoro l’interpretazione fresca e moderna del lavoro a maglia e all’uncinetto delle vetrine WAK. Hanno filati di alta qualità e design alla moda che aiutano a far conoscere ad un pubblico più giovane questi mestieri senza tempo. I benefici per la salute fisica e mentale che derivano dal lavoro a maglia sono estremamente importanti nel mondo della moda rapida e della quotidianità stressante di oggi.

3. Perché hai deciso di collaborare con noi?

R. Sono super entusiasta di collaborare con la vostra azienda per tutti i motivi che ho già esposto! Ho avuto la possibilità di incontrare di persona Pepita, Alberto e il loro team, ed è meraviglioso lavorare con persone così adorabili, anche al di là del brand. Penso che condividiamo buona parte del nostro pubblico, ma sarà divertente fa conoscere tutti i nostri follower tra di loro 🙂

4. Progetti per il futuro?

R. Ho così tante idee di design che non ci sono abbastanza ore in un giorno! Mi piacerebbe continuare a sviluppare i miei modelli per donne  e per la casa, e introdurre in futuro altri progetti incentrati soprattutto sugli uomini. Ho alcune idee per libri e alcune iniziative sociali che mi piacerebbe portare avanti. Ho solo bisogno di capire come usare le dita dei piedi per lavorare a maglia e poter massimizzare il tempo, haha.