Hook Nook: L’ispirazione

Jessica aka Hook Nook, ci racconti chi sei?

Wow. Questa sì che è una domanda aperta! Dunque sono la mamma di due mostricciattoli e la moglie di un tatuatore dal talento artistico incredibile. Amo il caffè, il vino rosso, i cupcake, starmene tutto il giorno in casa in pigiama, sperimentare con ogni tipo di filato e lo shopping. E adoro, adoro, ADORO i vestiti. Sarà per questo che adoro realizzarli a mano! Mi piace realizzare cose con le mani da sempre ma ho iniziato a lavorare all’uncinetto solo nel 2011 quando abbiamo avuto il nostro primo bambino. Ho imparato da sola attraverso i video di You Tube e ci ho messo un bel po’ ma me ne sono totalmente innamorata! Facendo un salto in avanti nel tempo, ad oggi sono davvero contenta di aver continuato a insistere e a sfidare me stessa. L’uncinetto ha letteralmente cambiato la mia vita!

 

Cosa ti ha spinto a creare The Hook Nook?

Mentre imparavo lavorare all’uncinetto postavo le foto dei miei progetti su Facebook per condividerle con famiglia e amici. Mano a mano che miglioravo le mie capacità la gente mi contattava chiedendomi di realizzare dei capi per loro; visto che le richieste continuavano ad aumentare, ho deciso di organizzare le cose in maniera più professionale e iniziare un vero e proprio business. Dopo aver usato Facebook per alcuni mesi, ho aperto una pagina su Etsy per vendere i capi realizzati da me. Amo poter condividere le mie creazioni con gli altri, mi sembra che così ne valga davvero la pena! Dopo un paio d’anni in cui ho venduto i capi finiti ho deciso di buttarmi con la creazione di pattern e mi piace TANTISSIMO. Non sono mai stata una che segue alla lettera i pattern a meno che non fossi obbligata a farlo. Mi piace rompere le regole e inventarmi nuove cose mentre realizzo i capi stessi, o anche cambiare il design dei miei pattern mentre provo i campioni. Adoro personalizzare ogni dettaglio di ogni progetto e renderlo unico e originale di modo che mi rappresenti a pieno. Dal gennaio del 2016 ho deciso di non vendere più i capi finiti e di concentrarmi solo sulla creazione di pattern. La possibilità di realizzare ogni capo solo una volta (anche se dopo varie prove per ottenere il design finale) è meravigliosa perchè mi permette di avere più tempo per scatenare la mia creatività e produrre sempre cose nuove.

 

 

Cosa ti appassiona di più dell’uncinetto?

Beh, questa è una domanda un po’ delicata per me. Durante l’infanzia ho avuto diversi momenti bui e difficili. Il sentirmi orgogliosa e sicura di me stessa, incoraggiata e motivata non erano certo sentimenti che facevano parte del mio quotidiano. Il vedere che l’uncinetto mi riusciva sempre meglio dopo aver imparato da sola a utilizzarlo mi ha dato molta sicurezza in me. Per la prima volta mi sono detta “posso fare qualsiasi cosa se lo voglio. Sono davvero capace di fare qualcosa.” Terminare un progetto, condividerlo con gli altri e sul web, essere vista come qualcuno che ha del talento… queste cose mi hanno dato tanta energia positiva e alla fine ho iniziato a credere in me stessa. Quanto più intensamente investivo sulle mie capacità, più queste miglioravano e con loro anche la mia energia si alimentava e i progressi erano evidenti anche dentro di me. Dopo una vita passata basando la mia autostima sull’opinione degli altri, riuscire a credere in me stessa per la prima volta è stato incredibile. Tornando al presente, sono riuscita a trasformare questo inizio senza pretese in un marchio conosciuto a livello internazionale, esclusivamente perché ho deciso di continuare a lavorare sodo, facendo ciò che mi rende orgogliosa di me stessa senza arrendermi nei momenti difficili. L’uncinetto è stato uno degli strumenti che mi ha permesso di uscire dal buio verso una vita in cui mi posso guardare allo specchio e sapere che valgo. Che regalo meraviglioso.

Perché hai deciso di collaborare con WAK?

…Chi non vorrebbe collaborare con WAK?! Wow, beh, avere la possibilità di condividere con un marchio così ciò che faccio è una delle cose di cui vado più orgogliosa. Conosco WAK da due anni e sono onorata di lavorare con un brand così per una collezione di kit, è letteralmente un sogno che diventa realtà. I filati di WAK sono tra i miei preferiti in assoluto, sono elettrizzata di aver l’opportunità di creare design trendy per il vostro cotone con i quali potersi divertire! Questa rimarrà sempre una cosa speciale per me. Aprire al mondo la possibilità di conoscere l’uncinetto attraverso WAK in modo che possa essere visto non più come una cosa “da nonne” è FANTASTICO. Il knitting è conosciuto e apprezzato da molti, l’uncinetto invece ha ancora quel sapore troppo “tradizionale” e cercare di cambiare per lo meno il modo in cui la gente lo vede, mi entusiasma tantissimo.

 

Da dove hai preso l’ispirazione per questi modelli?

Il mio intento era quello di creare modelli che potessero essere indossati durante la primavera qui nella costa pacifica del Nord Ovest degli Stati Uniti. Abbiamo un clima bello ma freddo, e di tanto in tanto ci sono concessi dei giorni tiepidi. Mi interessava anche la possibilità di includere dettagli dalla diversa texture e allo stesso tempo alla moda. Adoro sperimentare diversi tipi di punti, forme e modelli. Il cotone Pima è stato un alleato ideale in questo e mi ha reso facile il lavoro e il risultato sono questi pezzi stupendi! Partire dall’idea di creare qualcosa di unico e poi lasciarsi trasportare dalla creatività è sempre garanzia di risultati grandiosi!

 

Qual è il ruolo dei social media per il tuo marchio? Pensi che ti abbiano apportato una comunità di entusiasti dell’uncinetto e delle attività creative in genere più coinvolta e partecipativa?

Innanzitutto senza social media non avrei una carriera. Instagram ha avuto una importanza ENORME per la mia crescita e per mettermi in contatto con altri brand, appassionati e aprirmi altre opportunità. I social media sono stati il pezzo principale del puzzle in fatto di crescita del mio marchio e del mio businness. La comunità che ho intorno a me è assolutamente incredibile, non esagero. Non mi sono mai sentita così supportata, incoraggiata e motivata. Recentemente ho lavorato insieme ad alcuni di loro per creare un nuovo blog dove condividiamo storie, pattern, ispirazioni, perle di saggezza, etc. E facendo questo ho potuto vedere che il talento, l’impegno e il supporto si moltiplica. Ognuno di noi vuole sentirsi parte di qualcosa. Dopo aver sperimentato la mancanza di questo sentimento per tanto tempo e averlo poi trovato, volevo che anche gli altri avessero lo stesso tipo di esperienza. Se sono riuscita a offrirla semplicemente condividendo il mio lavoro, allora posso ritenermi più che soddisfatta del risultato. La condivisione non è fatta dei tipici like o commenti o follower (anche se ci sono anche questi), ora noto più coinvolgimento nel rapporto tra coloro che mi stanno intorno. Mettere in contatto le persone con altre che altrimenti non avrebbero mai conosciuto e vedere nuove collaborazioni e nuovi sogni diventare realtà è semplicemente meraviglioso. I social media posso essere usati per fare cose bellissime se si decide di condividere il sincero amore per qualcosa. Sono infinitamente grata a ogni membro di questa comunità!